About me

L’uncinetto sotto il gelso è tante cose ma prima di tutto quella sotto il gelso sono io, Alessandra.
Ho sei anni e il nonno ha appena costruito un’altalena per me. E’ solo un’asse di legno aggrappata a catene di ferro ma, a me, pare un macchinario incantato e potente. A salirci sopra il viaggio tra le fronde del gelso verso le nuvole è assicurato. Il gelso quindi è stato, fin da subito, l’ALBERO per eccellenza.
Solo molto più tardi avrei imparato quanto fosse stato prezioso per la mia famiglia, soprattutto per i genitori del nonno che di tutto si inventavano per sopravvivere e crescere sei figli. Il mio bisnonno quando guardava il gelso non ci vedeva poesia ma sostentamento economico. Le sue foglie erano il suo oro perché di quelle si nutrivano i bachi da seta che poi venivano venduti nei centri di raccolta per il rifornimento delle filande. All’inizio del ventesimo secolo, per i contadini delle valli astigiane, la FAME era una fedele compagna di vita. Il mio bisnonno Vincenzo, tuttavia, ne sapeva sempre una più del diavolo. Con quelle immense mani che in gioventù avevano scaricato merci al porto di Savona, trasformava la canapa e il suo filato in orditi resistenti e leggeri che vendeva ai mercati come asciugamani o lenzuoli.
Torno ad avere sei anni. Ho pianto molto perché nelle mie ascese verso l’azzurro, sono stata incauta, e ho disturbato un paio di vespe che succhiavano, beate, il nettare delle more. Il dolore e la delusione sono brucianti ma la nonna mi cura e mi lascia riposare nel suo lettone. Le lenzuola sono di “RISTA”. Pura canapa, tessuta a mano dal bisnonno e dalle sue figlie. Pungono al tatto ma poi la freschezza sorprendente mi cattura e mi consola. Sprofondo e mi addormento. Imparo che alla felicità si accompagna il dolore e che a volte, le cose che al primo sguardo meno ci attraggono sono proprio quello di cui abbiamo più bisogno.
E così, eccole qua, un po’ delle mie radici e la spiegazione parziale del titolo di questo blog.
L’uncinetto è il resto. Una delle mie passioni, un salvavita, il mezzo che mi permette di trasformare la materia per creare qualcosa che prima non esisteva e che adesso c’è. Proprio come questo blog.
Quello che traccio qui è un percorso libero di ispirazioni, artigianato e curiosità. Come Alice che si addormenta sotto un albero e si risveglia in un mondo fantastico, tutto da scoprire.

Annunci

2 thoughts on “About me

  1. Ma che bella introduzione poetica che ha scritto! Mi è piaciuto moltissimo! Mi presento sono Giulia e anch’io amo lavorare all’uncinetto! Al primo sguardo che ho dato al Suo sito ho visto che realizza capi di abbigliamento e bijoux… mi sono soffermata perchè attirata dal titolo del blog… molto originale e leggendo la Sua descrizione ho capito il perchè di questo titolo e mi ha incantato il Suo racconto! Mi permetto di entrare a “casa sua” per curiosare le Sue creazioni! Buona giornata e buon lavoro!

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...